Cerimonia consegna Targa in ricordo del Cap. Mason Hammond.

Il giorno 24 marzo è stata consegnata una Targa ricordo alla memoria del Cap. USAAF Mason Hammond dell’AMGOT per il lavoro di salvaguardia dei monumenti di Palermo svolto in sinergia con il Soprintendente Mario Guiotto. Stante la situazione di grande disagio che regnava in città dopo i bombardamenti alleati sul finire del 1943 il Prof. […]

Continua a leggere »

Lettera di complimenti dal Touring Club di Palermo dopo la visita alla Mostra “La Guerra dell’Arte”.

Dopo la visita del Tourig Club Italiano – Club di Palermo, alla Mostra “La Guerra dell’Arte”, abbiamo ricevuto una gentile e gradita lettera che pubblichiamo di seguito con molto piacere.

Continua a leggere »

La Guerra dell’Arte

Attilio Albergoni ha presentato al pubblico per conto della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Palermo e in occasione della mostra “La Guerra dell’Arte”, un volume che ripercorre i temi della mostra ma con una notazione storica, puntuale e corposa. Edito da Navarra Editore, curato nella veste grafica dall’arch. Vincenzo Crisafulli e stampato da […]

Continua a leggere »

La Harvard University in visita alla mostra “La Guerra dell’Arte”.

Domenica 11 marzo 2018 mattina alcuni studenti della Harvard University sono venuti a visitare la mostra “La Guerra dell’Arte”, erano accompagnati dal Prof. Alex Walthall – Assistant professor of Greek and Roman Archaeology, Dep. of Classic – University of Texas at Austin. E’ stato senza dubbio un grande piacere e un grande onore riceverli visto […]

Continua a leggere »

Presentazione del volume “La Guerra dell’Arte” – 6 marzo 2018.

E’ stato presentato il giorno 6 marzo 2018 a Palazzo Ajutamicristo alle ore 17.00, sede della Soprintendenza ai BB.CC. e AA. di Palermo, il volume dal titolo “La Guerra dell’Arte” (edizione fuori commercio). Il volume é pubblicato per conto della Soprintendenza ai BB.CC. e AA. di Palermo, é edito da Navarra Editore, la veste grafica […]

Continua a leggere »

Prorogata la mostra “La Guerra dell’Arte” sino all’ 8 aprile 2017

La Soprintendenza ai BB.CC. e AA di Palermo ha prorogato la mostra al Convento della Magione sino all’otto  aprile 2017 vista l’affluenza di pubblico e delle scuole.

Continua a leggere »

Conferenza con i Club Rotary su: La Guerra dell’Arte

Continua a leggere »

Visita Mostra “La Guerra dell’Arte” e conferenza 22.1.2018.

   

Continua a leggere »

Chiaccherata con i Soci del Rotary Club Montepellegrino in merito alle Postazioni antiaeree di Palermo.

Continua a leggere »

Mostra “La Guerra dell’Arte” 21. 12 . 2017 Convento della Magione

Continua a leggere »

Cerimonia consegna Targa in ricordo del Cap. Mason Hammond.

Il giorno 24 marzo è stata consegnata una Targa ricordo alla memoria del Cap. USAAF Mason Hammond dell’AMGOT per il lavoro di salvaguardia dei monumenti di Palermo svolto in sinergia con il Soprintendente Mario Guiotto. Stante la situazione di grande disagio che regnava in città dopo i bombardamenti alleati sul finire del 1943 il Prof. Hammond, insegnate di Lettere Classiche ad Harvard, cercò di aiutare finanziariamente la Soprintendenza ai Monumenti di allora al fine di mettere in sicurezza quanti più monumeti possibile. Allo stesso tempo dovette misurarsi con la totale assenza di collaborazione AMGOT e con l’assoluta mancanza di materiali da impiegare.

24.03.2018

Da sx. Mary Taylor, Attilio Albergoni, Helizabeth Hammond, Mr. Timothy Llewellyn, al Convento della Magione

Ha ritirato la Targa la figlia Elizabeth appositamente giunta da Londra. Presenti autorità civili e militari nonchè amici.

Targa Hammond inglese

Lettera di complimenti dal Touring Club di Palermo dopo la visita alla Mostra “La Guerra dell’Arte”.

Dopo la visita del Tourig Club Italiano – Club di Palermo, alla Mostra “La Guerra dell’Arte”, abbiamo ricevuto una gentile e gradita lettera che pubblichiamo di seguito con molto piacere.Lettera Touring Internet

La Guerra dell’Arte

Attilio Albergoni ha presentato al pubblico per conto della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Palermo e in occasione della mostra “La Guerra dell’Arte”, un volume che ripercorre i temi della mostra ma con una notazione storica, puntuale e corposa. Edito da NaCopertina La Guerra dell'Artevarra Editore, curato nella veste grafica dall’arch. Vincenzo Crisafulli e stampato da Seristampa di Palermo, il volume ha il pregio, tra l’altro, di contenere l’elenco cronologico di tutte le incursioni aeree giorno per giorno dal 1940 al 1943. Sono altresi elencati monumenti, palazzi storici, chiese, abitazioni civili e botteghe che furono distrutti o danneggiati in quegli anni. Uno strumento di lavoro e ricerca completo, unico nel suo genere e mai sino ad ora pubblicato. La manifestazione si è svolta a Palazzo Ajutamicristo il giorno 6 marzo alle ore 17,00, presenti il Soprintendente arch. Lina Bellanca, il prof. Giovanni fatta, l’arch. Matteo Scognamiglio e il giornalista prof. Lino Buscemi.

La Harvard University in visita alla mostra “La Guerra dell’Arte”.

Harvard Sito 4 IMG_20180311_125534603Domenica 11 marzo 2018 mattina alcuni studenti della Harvard University sono venuti a visitare la mostra “La Guerra dell’Arte”, erano accompagnati dal Prof. Alex Walthall – Assistant professor of Greek and Roman Archaeology, Dep. of Classic – University of Texas at Austin. E’ stato senza dubbio un grande piacere e un grande onore riceverli visto che il Cap. Mason Hammond era professore ad Harvard ed ha operato a Palermo con l’AMGOT alla fine del 1943 per la ricostruzione dei nostri monumenti bombardati.

Chiostro magione FB

Il Chiostro della Magione.

Harvard Sito 2 IMG_20180311_130331321_HDR

A sinistra il prof. Alex Walthall, Attilio Albergoni, la guida Sig.ra Gabriella.

 

On March Sunday 11, 2018 morning, some students from Harvard University came to visit the exhibition “La Guerra dell’Arte”, they were accompanied by Prof. Alex Walthall – Assistant Professor of Greek and Roman Archeology, Dep. of Classic – University of Texas at Austin. It is undoubtedly a great pleasure and a great honor to receive them since CapHarvard Sito 9 IMG_20180311_121747617t. Hammond was a professor at Harvard and he worked in Palermo with AMGOT at the end of 1943 for the reconstruction of our bombed monuments.

Presentazione del volume “La Guerra dell’Arte” – 6 marzo 2018.

E’ stato presentato il giorno 6 marzo 2018 a Palazzo Ajutamicristo alle ore 17.00, sede della Soprintendenza ai BB.CC. e AA. di Palermo, il volume dal titolo “La Guerra dell’Arte” (edizione fuori commercio). Il volume é pubblicato per conto della Soprintendenza ai BB.CC. e AA. di Palermo, é edito da Navarra Editore, la veste grafica è stata curata dall’arch. Vincenzo Crisafulli, la tipografia é la Seristampa di Palermo.   Hanno presentato il volume: La soprintendente ai BB.CC. e AA di Palermo arch. Lina Bellanca, l’arch. Matteo Scognamiglio già dirigente della Soprintendenza, il Prof. Ing. Giovanni Fatta dell’UNIPA,  il giornalista prof. avv. Lino Buscemi e l’autore Attilio Albergoni.

Il volume ripercorre i temi della mostra omonima che è stata prorogata sino all’otto aprile 2018.Copertina La Guerra dell'Arte

Prorogata la mostra “La Guerra dell’Arte” sino all’ 8 aprile 2017

La Soprintendenza ai BB.CC. e AA di Palermo ha prorogato la mostra al Convento della Magione sino all’otto  aprile 2017 vista l’affluenza di pubblico e delle scuole.

Io e Battaglia di Himera FB

I soldati della Battaglia d’Himera del 480 a.C.

Conferenza con i Club Rotary su: La Guerra dell’Arte

Conferenza Rotary 22.1.2018 sito IMG_1072

Palazzo Fatta. Da sx Arch. Lina Bellanca Soprint. BB. CC. e AA. di Palermo – Cav. Attilio Albergoni – Dott. Contorno Pres. Rotary Club Palermo Est – Dott. Ottavio Rago Pres. Rotary Club Palermo Mediterranea.

Conferenza Rotary 22.1.18IMG_1064 internet

Convento della Magione mostra “La Guerra dell’Arte”. Da sx. cav. Attilio Albergoni – Dott. Contorno del Rotary – Arch. Dragotta Giuseppe e Arch. Lina Bellanca della Soprintendenza BB.CC. e AA.

Visita Mostra “La Guerra dell’Arte” e conferenza 22.1.2018.

Conferenza Rotary 22.1.2018 sito IMG_1072

Da sx Arch. Lina Bellanca della Soprintenza BB. CC. e AA. di Palermo – Attilio Albergoni – Dott. Contorno Pres. Club Rotary Palermo Est – Dott. Ottavio Rago Pres. Club Rotary Mediterranea.

 

 Rotary trasp RGB copia

Conferenza Rotary 22.1.18IMG_1064 internet

Convento della Magione. Da Sx Attilio Albergoni – Pres. Contorno – Arch. Dragotta e Arch. Bellanca della Soprintendenza BB.CC. e AA di Palermo.

Chiaccherata con i Soci del Rotary Club Montepellegrino in merito alle Postazioni antiaeree di Palermo.

Astoria Palas Rotary Montepellegrino 1

Il dott. Morisco Presidente del Rorary Montepellegrino prende la parola.

Astoria Palas Rotary Montepellegrino 2

La sala dell’Hotel San Paolo Palace con i Soci.

Rotary trasp RGB copia

Mostra “La Guerra dell’Arte” 21. 12 . 2017 Convento della Magione

Io e Battaglia di Himera FBVetrina USA Vetrina 2 FBStanza Pannelli FBCannoliFBRotary trasp RGB copiaVino Vetrina SoprintendenzaLayout 1Conferenza FBBarca e Cola Varba a MonelloDoc Mason 1 FBPortico chiostro Layout 1Vestitino FBCibo FBCappellaniFBIo alla mostra FBJeep

This feature has not been activated yet. Install and activate the WordPress Popular Posts plugin.

Una grande nave e una grande storia… La USS Forrestal

 

La USS Forrestal

La USS Forrestal

       Di quei giorni conservo ancora un bel ricordo, vivido ed eccitante. Eravamo agli inizi degli anni ottanta e per il tipo di lavoro che svolgevo nell’ambito portuale palermitano avevo il permesso di transitare lungo le banchine in qualsiasi momento. In quel periodo entrò ai Cantieri Navali per lavori una nave particolare, i CNR (ora Fincantieri) avevano vinto una commessa per fare riparazioni alle navi della VI Flotta dell’US Navy di stanza in Mediterraneo, e la bontà delle riparazioni e la perizia dei lavoratori facevano si che spesso unità della flotta statunitense erano all’ancora ai moli predisposti ad accoglierle, sotto una attenta sorveglianza da parte di Marines armati. Pensare di visitare la grossa unità attraccata a fianco del Bacino di Carenaggio e salire a bordo, per più di una volta fu cosa pensata e attuata dopo brevi trattative condotte alla fine della stretta passerella che dava accesso all’hangar sotto il ponte di volo: la nave era la USS Forrestal, 80.000 tonnellate di stazza e 2000 uomini d’equipaggio, oltre a svariati aerei.                        

USS Forrestal ponte di volo con aereo radar

USS Forrestal con Grumman Hawkeye

 La portaerei aveva stazionato nel Golfo del Tonkino, in Vietnam, durante l’operazione Rolling Thunder (a bordo vi era anche un pilota particolare, il Sen. americano John McCain) lì era avvenuto un terribile incidente. Alle 10:50 a.m. (local time) del 29 luglio 1967, una bella giornata di sole, si stavano svolgendo le normali operazioni di routine sul ponte di volo, quando un missile Zuni partito dal pod di un F4-Phantom colpisce uno di due A-4 Skyhawk che prende fuoco propagandolo al carburante JP-5 contenuto nei serbatoi degli altri aerei e avvolgendo in una immane vampata anche altri jet parcheggiati; si innesca così una reazione a catena che si estende anche alle bombe depositate in vari punti della nave. La Forrestal ebbe 134 uomini di equipaggio morti e 161 feriti, 21 aerei distrutti e gravissimi danni anche ai ponti sottostanti quello di volo e l’incendio fu domato soltanto dopo molte ore di acre e denso fumo nero frammisto alle esplosioni.

      Ora la Forrestal era dinanzi a me maestosa come non mai e con tutti suoi velivoli a bordo. In compagnia di un capitano pilota messomi a disposizione dal Comandante della nave, con più foglie di quercia sulla visiera del suo cappello di chiunque altro, iniziai così un tour che mi portò a visitare per un intero pomeriggio sia gli aerei sul ponte, che gli hangar di sotto,

Carsair A-7E senza bombe ai piloni

Carsair A-7E senza bombe ai piloni sul ponte di volo

nonché tutto ciò che allora era permesso visitare. Ricordo ancora l’odore caratteristico che si respirava a bordo, gomma mista alle vernici ed al carburante, e quella prima visita terminò quando già le luci serali di bordo erano accese, onestamente, mi sarebbe piaciuto proseguire il giro di quella Disneyland galleggiante. Di quei giorni mi restano le numerose fotografie scattate sopra e fuori la nave, il cappellino blu con la sigla CV-59, il permesso per salire a bordo e tanti sogni lasciati tra i jet multicolore.

Testo e foto Attilio Albergoni 2009©                                   

Top